Osteopatia

Trattamenti osteopatici nell’ottica di rimuovere le aderenze dei tessuti fasciali presenti in tutte le strutture e organi del corpo causate dalla malattia.

L’osteopatia lavora principalmente sulle aderenze cicatriziali che sono una delle caratteristiche fondanti di come si presenta l’endometriosi. L’endometriosi attacca infatti il tessuto connettivo e il tessuto fasciale aumentandone la densità.

L’osteopatia viscerale e fasciale può essere davvero un valido aiuto per riportare il tessuto da uno stato sol ad uno stato gel nei limiti delle aderenze stesse. Stiamo anche riscontrando che molte donne affette da endometriosi hanno anche la fibromialgia, il tessuto bersaglio è infatti lo stesso.

Poiché oltre all’ascolto viscerale le donne affette da endometriosi presentano un sistema cranico compresso ed un ritmo cranico molto debole, si associa la terapia cranica per rivitalizzare tutto il sistema.

In circa tre anni di sperimentazione possiamo dire che i casi seguiti e certificati hanno risposto molto bene a questo approccio multidisciplinare, le pazienti infatti dichiarano una diminuzione evidente dei dolori e una qualità di vita buona o almeno più normale.

Ci auguriamo di poter aiutare un numero sempre maggiore di donne affette da questa malattia e dar loro nuovi strumenti non invasivi e naturali per vivere meglio; oltre a dare voce alla nostra disciplina osteopatica non ancora riconosciuta come dovrebbe.