osteopatia in cura endometriosi per protocollo Torre Preziosa Tensegrity ONLUS

Conoscere l’osteopatia

La medicina manuale si basa sui principi dell’Osteopatia. Questa disciplina individua la cura sulla base del riconoscimento della causa del malessere e non dell’effetto (medicina tradizionale).
Attraverso una buona diagnosi si riconoscono le cause profonde del disagio. Il dolore, la malattia o il disagio dell’intero sistema corporeo, altro non sono che un messaggio che il corpo invia. Il corpo abbraccia la lesione o disfunzione. La zona interessata risulterà più densa e meno mobile.
L’Osteopatia è un mezzo per ridare movimento alle strutture che non respirano più bene. Individuata la zona o il sistema in disfunzione e ridata ad essa la giusta mobilità e omeostasi, il corpo riacquisterà il salutare equilibrio, lasciando alle spalle la sintomatologia del dolore. Un corpo che si sente ascoltato è già sanato.

La vita è movimento e il nostro corpo risulta in equilibrio quando tutti i sistemi che lo compongono sono liberi e fluidamente interconessi.

Sistema viscerale

Il sistema viscerale, toracico e addominale, è interconesso con tutte le altre strutture e sistemi del corpo umano. Un organo in disfunzione, sia per cause fisiche che emotive, può creare un inspessimento fasciale, causato da un aumento dei fibroblasti del connettivo. Questo, a lungo andare, provoca un adattamento posturale del corpo per proteggere la zona interessata provocando spesso dolore in altre strutture. Ad esempio una cistifellea in disfunzione può provocare un dolore alla spalla sinistra attraverso la catena degli splancnici di sinistra.

Sistema craniosacrale

Il sistema craniosacrale costituisce il respiro primario. Questo non è altro che la produzione e riassorbimento del liquido cerebrospinale. Il cranio a tutti gli effetti respira attraverso le articolazioni che lo compongono. Un blocco fluidico articolare tra le articolazioni stesse, o nel sistema delle membrane a tensioni reciproche della dura madre, può provocare un adattamento di tutte le strutture del corpo creando catene disfunzionali. Queste a lungo andare provocano adattamenti posturali di compenso ed eventuale dolore o patologie come la scoliosi. La terapia craniosacrale è adatta per il trattamento sia degli adulti che dei neonati.

Sistema neurofasciale

Il sistema neurofasciale è il sistema di fasce che avvolge, protegge e nutre i nervi ed il loro decorso. I nervi spinali, a seconda del movimento che devono andare ad eseguire, saranno più o meno strutturati. E’ possibile contattare i nervi da specifici punti di repere del nostro corpo. I trattamenti osteopatici agiscono direttamente sul nervo liberandolo dall’intrappolamento che è possibile si verifichi lungo il suo corso. I nervi, nello specifico i nervi nervorum, sono i responsabili della sintomatologia del dolore e provocano “il dolore” solo se sottoposti a continua pressione e mancanza di nutrimento.

Sistema strutturale

Il sistema strutturale riguarda tutte le strutture osteoarticolari del nostro corpo. E’ collegato a tutti gli altri sistemi tramite il tessuto fasciale. Un intrappolamento ligamentoso può essere la causa di adattamenti posturali non corretti. L’osteopatia strutturale attraverso tecniche indirette e tecniche dirette ad alta velocità, è in grado di liberare qualsiasi struttura osteoarticolare che si trovi in condizioni di compressione.

Silvia Vitale